Sacrario Militare di Redipuglia

The Redipuglia Memorial is the largest and most majestic Italian shrine dedicated to the fallen of the Great War. Built on the slopes of Sei Busi Mount on a project by the architect Giovanni Greppi and the sculptor Giannino Castiglioni, it was inaugurated on 18 September 1938 after ten years of work. This work, also known as the “Hundred Thousand” Memorial, houses the remains of 100,187 soldiers who fell in the surrounding areas, partly already buried initially on the opposite Colle di Sant’Elia.
Strongly desired by the Fascist regime, the shrine wanted to celebrate the sacrifice of the fallen as well as give a worthy burial to those who had not found space in the Invitti cemetery. The structure consists of three levels and symbolically represents the army that descends from the sky, under the leadership of its commander, to travel the Heroic Way. At the top, three crosses recall the image of Mount Golgotha ​​and the crucifixion of Christ. Parked the car on the square in front of the Memorial, the visit begins after passing the destroyer “Grado”, an Austro-Hungarian ship that has become Italian after the end of the war. Walking towards the tombs you go along the “Via Eroica” a stone paved road bordered by 38 bronze plaques indicating the names of the karst places disputed during the Great War.
At the end of this evocative route, we arrive at the majestic tombs of the generals, among which the one of the commander of the Third Army, Emanuele Filiberto Duca d’Aosta, who had expressed the desire to be buried in Redipuglia, stands out. The tomb is made up of a block of red marble from Val Camonica weighing 75 tons. Next to it are the granite tombs of five generals: Antonio Chinotto, Tommaso Monti, Giovanni Prelli, Giuseppe Paolini and Fulvio Riccieri. Behind rise the 22 steps (2.5 meters high and 12 wide) which, in alphabetical order, house the remains of the 39857 identified soldiers Each niche is surmounted by the word “Present” and can be reached thanks to the side stairways leading to the top. At the center of the first step is the only buried woman, a Red Cross nurse named Margherita Kaiser Parodi Orlando, while on the twenty-second are the remains of 72 sailors and 56 men of the Guardia di Finanza.
Arrived at the end of the staircase and the steps, two large tombs covered with bronze plates they guard the remains of over 60,000 unknown soldiers. Go beyond it to reach the top of the shrine where the visit can continue by visiting the small chapel that houses the “Deposition” and the panels of the Via Crucis by the sculptor Castiglioni. Above this religious structure are the three bronze crosses.

In the rear part of the last step two museum rooms have been set up: inside there are the photographs of the first Shrine of Redipuglia, the documents, the war relics and the paintings by Ciotti that adorned the first Tomb of the Duke of Aosta, located originally in the chapel at the top of Colle Sant’Elia. On the plateau, at Altitude 89, there is the Observatory and a model of the territory that highlights the border line at dawn on 24 October 1917, the day of the Twelfth Battle of the Isonzo.

Informations

Via III Armata
I-34070 Fogliano Redipuglia (GO)
Tel. +39 0481 489024
redipuglia@onorcaduti.difesa.it

Opening time
Redipuglia Memorial: always open

Exhibition rooms at the top and Church of the Madonna Regina della Pace:
from November 1st to March 14th
From Tuesday to Saturday
9.00-12.00, 14.00-17.00
Monday, Sunday and Holidays: closed

from March 15th to October 30th
from Tuesday to Friday
9.00-12.00, 14.00-17.00
Saturday, Sunday and Holidays
9.00-12.30, 13.30-18.00
monday: closed
Extraordinary closing on Easter day

ATTENTION
For urgent restoration work in progress, the Military Memorial of Redipuglia can be partially visited.
Currently the lower square (Tombe dei Generali and Via Eroica) can be used up to the first step and the top part (Exhibition rooms, Church and Observatory) which can be reached along the municipal road that leads to the open-air museum of the Dolina del XV Bersaglieri and following the signs on site.

FOR MORE INFORMATIONS
Sentieri di Pace – IAT Fogliano Redipuglia
Via III Armata, 37
I-34070 Fogliano Redipuglia (GO)
Tel. +39 0481 489139
Cell. +39 346 1761913
info@prolocofoglianoredipuglia.it

Sacrario Militare di Redipuglia

Il Sacrario di Redipuglia è il più grande e maestoso sacrario italiano dedicato ai caduti della Grande Guerra. Realizzato sulle pendici del Monte Sei Busi su progetto dell’architetto Giovanni Greppi e dello scultore Giannino Castiglioni, fu inaugurato il 18 settembre 1938 dopo dieci anni di lavori. Quest’opera, detta anche Sacrario “dei Centomila”, custodisce i resti di 100.187 soldati caduti nelle zone circostanti, in parte già sepolti inizialmente sull’antistante Colle di Sant’Elia.
Fortemente voluto dal regime fascista, il sacrario voleva celebrare il sacrificio dei caduti nonché dare una degna sepoltura a coloro che non avevano trovato spazio nel cimitero degli Invitti. La struttura è composta da tre livelli e rappresenta simbolicamente l’esercito che scende dal cielo, alla guida del proprio comandante, per percorrere la Via Eroica. In cima, tre croci richiamano l’immagine del Monte Golgota e la crocifissione di Cristo.Parcheggiata l’automobile sul piazzale di fronte al Sacrario, la visita inizia dopo aver superato la catena del cacciatorpediniere “Grado”, una nave austro-ungarica divenuta italiana dopo la fine della guerra. Camminando verso le tombe si percorre la “Via Eroica”, ovvero una strada lastricata in pietra delimitata da 38 targhe in bronzo che indicano i nomi delle località carsiche contese durante la Grande Guerra.
Terminato questo suggestivo percorso, si arriva alle maestose tombe dei generali, tra le quali spicca quella del comandante della Terza Armata, Emanuele Filiberto Duca d’Aosta che aveva espresso il desiderio di essere sepolto a Redipuglia. Il sepolcro è formato da un blocco di marmo rosso della Val Camonica dal peso di 75 tonnellate. Al suo fianco si trovano invece le tombe in granito di cinque generali: Antonio Chinotto, Tommaso Monti, Giovanni Prelli, Giuseppe Paolini e Fulvio Riccieri.Alle spalle si elevano i 22 gradoni (alti 2,5 metri e larghi 12) che, in ordine alfabetico, custodiscono le spoglie dei 39857 soldati identificati. Ogni loculo è sormontato dalla scritta “Presente” e sono raggiungibili grazie alle scalinate laterali che conducono in cima. Al centro del primo gradone si trova l’unica donna sepolta, una crocerossina di nome Margherita Kaiser Parodi Orlando, mentre sul ventiduesimo si trovano i resti di 72 marinai e 56 uomini della Guardia di Finanza.
Arrivati al termine della scalinata e dei gradoni, due grandi tombe coperte da lastre di bronzo custodiscono i resti di oltre 60 mila soldati ignoti. Oltrepassate si arriva in cima al sacrario dove la visita può continuare visitando la piccola cappella che custodisce la “Deposizione” e le formelle della Via Crucis dello scultore Castiglioni. Sopra a questa struttura religiosa si trovano le tre croci in bronzo.

Nella parte posteriore dell’ultimo gradone sono state allestite due salette museali: all’interno si trovano le fotografie del primo Sacrario di Redipuglia, i documenti, i reperti bellici ed i dipinti di Ciotti che adornavano la prima Tomba del Duca D’Aosta, posta originariamente nella cappelletta in cima al Colle Sant’Elia. Sul pianoro, a Quota 89, si trova l’Osservatorio e un plastico del territorio che evidenzia la linea di confine all’alba del 24 ottobre 1917, il giorno della Dodicesima Battaglia dell’Isonzo.

INFORMAZIONI

Via III Armata
I-34070 Fogliano Redipuglia (GO)
Tel. +39 0481 489024
redipuglia@onorcaduti.difesa.it

Orari
Sacrario: sempre aperto

Sale espositive in cima e Chiesa Madonna Regina della Pace:
dal 1° novembre al 14 marzo
da martedì a sabato
9.00-12.00, 14.00-17.00
lunedì, domenica e festivi: chiuso

dal 15 marzo al 30 ottobre
da martedì a venerdì
9.00-12.00, 14.00-17.00
sabato, domenica e festivi
9.00-12.30, 13.30-18.00
lunedì: chiuso
Chiusura straordinaria il giorno di Pasqua

ATTENZIONE
Per urgenti lavori di restauro in corso di svolgimento, il Sacrario Militare di Redipuglia è parzialmente visitabile.
Attualmente sono fruibili il piazzale inferiore (Tombe dei Generali e Via Eroica) sino al primo gradone e la parte sommitale (Sale espositive, Chiesa ed Osservatorio) raggiungibile percorrendo la strada comunale che porta al Museo all’aperto della Dolina del XV Bersaglieri e seguendo le indicazioni in loco.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Sentieri di Pace – IAT Fogliano Redipuglia
Via III Armata, 37
I-34070 Fogliano Redipuglia (GO)
Tel. +39 0481 489139
Cell. +39 346 1761913
info@prolocofoglianoredipuglia.it